Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso.

Concessioni

CONCESSIONI CIMITERIALI

La concessione cimiteriale è il contratto con il quale il Comune concede l'uso di una sepoltura a tumulazione (Tomba, loculo, ossario per resti o per urne cinerarie).
La concessione di sepoltura non costituisce diritto di proprietà sul manufatto concesso in uso.
Negli uffici dei Servizi Cimiteriali è possibile stipulare la concessione di manufatti (loculi, cellette ossario e/o sepolture di famiglia) così come disciplinato dal Regolamento Comunale di Polizia Mortuaria.
L’utente ha la possibilità di scegliere, tra i manufatti a disposizione, quello più adatto alle sue esigenze, sia di realizzazioni recenti che di manufatti retrocessi di pregio storico artistico presenti nei vari cimiteri.

VOLTURE SUBENTRI DEL CONCESSIONARIO NOMINATO

Alla morte del concessionario di una sepoltura privata, gli eredi legittimi ( il coniuge o in assenza di questi i discendenti diretti ) sono tenuti a chiedere la volturazione del contratto di concessione (per la durata residua per quelle a termine e perpetue per le altre concessioni).
Gli uffici cimiteriali verificheranno l’effettiva titolarità dei richiedenti il subentro, oppure la loro rinuncia , provvedendo a preparare le pratiche amministrative, che verrano poi sottoscritte dalle parti .

INCLUSIONI AVENTI DIRITTO

Il concessionario può autorizzare altre persone, ove non specificato all’atto della concessione o non abbiano acquisito in forma automatica il diritto alla sepoltura, alla loro tumulazione nel suo manufatto, richiedendo agli Uffici cimiteriali la pratica d’inclusione, al fine di ottenere il nulla-osta da parte dell’Amministrazione Comunale.