Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso.

Destinazione ceneri

Le ceneri si possono tumulare in manufatti già concessionati o da concessionare (LOCULO, OSSARIO,TOMBA DI FAMIGLIA, EDICOLA, CAPPELLA ).

Affido ceneri

L’affidamento dell’urna cineraria ai familiari può avvenire quando vi sia l’espressa volontà del defunto o la volontà manifestata dal coniuge o, in difetto, dal parente più prossimo, nel caso di concorso di più parenti dello stesso grado, dalla maggioranza assoluta di essi.
Nel caso in cui l’affidatario o i suoi eredi intendano recedere dall’affidamento delle ceneri, possono provvedere alla loro tumulazione.
L’affidamento delle ceneri ai familiari non costituisce in nessun caso implicita autorizzazione alla realizzazione di sepoltura privata.

Dispersione

La dispersione delle ceneri è consentita per mezzo di autorizzazione Comunale, nel rispetto della volontà del defunto (mediante dichiarazione sottoscritta presso un Notaio o presso una Associazione riconosciuta), unicamente in aree appositamente destinate all’interno dei cimiteri o in natura o in aree private; la dispersione in aree private deve avvenire all’aperto e con il consenso dei proprietari, e non può comunque dare luogo ad attività aventi fini di lucro; in mare, nei laghi e nei fiumi è consentita nei tratti liberi da natanti e da manufatti. La dispersione delle ceneri è in ogni caso vietata nei centri abitati.

Certificazione UNI EN ISO

certificazione 14001 2014

La tecnologia applicata ed i metodi di controllo del processo dell’impianto sono volti al contenimento dell’impatto ambientale e dei consumi.L’impianto di cremazione ha conseguito l’importante certificazione ambientale in accordo alla UNI EN ISO 14001, ed è caratterizzato da una gestione integrata e coordinata di tutte le attività inerenti all’ambiente.

Certificazione UNI EN ISO

Documenti e Modulistica

Documenti analisi emissioni impianto

  • sdfdsd

Modulistica Cremazione

  • Conferma prenotazione cremazione
  • Delega ritiro ceneri
  • Modalità di pagamento
  • Dati Impresa
  • Dichiarazione di assenza di pace maker

Cos'è la Cremazione

La cremazione è un processo mediante il quale, il corpo viene trasformato in cenere, non è solo un rito antico, ma è anche il più moderno, perché rappresenta una efficace soluzione ai problemi territoriali, igienici ed urbanistici. E’ un rito universale, uguale per tutti, che evita l’impietoso disfacimento al nostro corpo e per tutelare le esigenze igieniche e ambientali delle società moderne. Viene effettuata in strutture autorizzate, a Mantova l’impianto si trova al cimitero di Borgo Angeli ed è praticata nel pieno rispetto della dignità del defunto e delle famiglie.  

La cremazione è possibile se:

  • il defunto è iscritto a una Società che abbia tra i propri fini la cremazione;
  • il defunto ha lasciato un testamento (anche olografo) dal quale risulti la sua volontà a essere cremato; in questo caso il testamento deve essere depositato presso un notaio che provvede alla pubblicazione;
  • il coniuge, o in mancanza i parenti più prossimi, dopo il decesso rilascia una dichiarazione scritta confermando la volontà alla cremazione espressa in vita dal defunto.

A cremazione avvenuta, come previsto dalla legge regionale, le ceneri possono essere:

  • tumulate in manufatto in concessione (loculo, anche se già occupato da una salma, cappella, tomba di famiglia, ossario);
  • affidate a un familiare per la custodia in abitazione;
  • disperse in natura o nel pozzo cinerario del cimitero di Borgo Angeli (solo se tale volontà è stata lasciata per iscritto dal defunto).

La cremazione può essere utilizzata anche in caso di salme non mineralizzate, rinvenute a seguito di esumazioni o estumulazioni. La cremazione dei resti avviene, su richiesta dei familiari aventi titolo, con le stesse modalità.  

Altri articoli...